[Motocivismo] 1720

Marco Guidarini marco.guidarini at motociclisti-incolumi.com
Thu Apr 29 02:46:56 CEST 2010


Una presentazione delle associazioni può essere utile per noi (noi la abbiamo già)...ma state tranquilli...neppure li scalfisce. D'altronde i motociclisti che ad oggi non conoscono (almeno conoscere!) le associazioni che si battono per i loro diritti, vuol dire che sono contenti così ed allora è giusto e democratico che vadano...ai motoraduni solo birra e salsicce! Invece sono arrivato alla conclusione (anche osservando le loro strategie...dato che per prendere per i fondelli la gente pagano fior di avvocati...e in perfetto accordo  di destra e di sinistra)... quindi sono convinto che una strategia molto efficace sia quella delle conferenze stampa con giornalisti seri! Loro le fanno organizzare dai giornalisti che stipendiano, per dire che tutto è sotto controllo e tutto và bene, che siamo al passo con l'Europa: (le bugie più clamorose="le strade italiane sono tra le più sicure d'Europa" abbiamo 45 cantieri sulla Salerno ReggioCalabria per finirla in trempi record!" "Abbiamo avuto incredibili miglioramenti sugli incidenti e sulle vittime grazie a patente a punti, autovelox e T-RED!" (In Italia si riesce a truccare tutto: c'è chi trucca lo scooterino, chi trucca i T-RED; Chi trucca il numero delle vittime diminuendole ogni giorno! va a finire che rientreremo nei parametri CE. (ma chi è più irresponsabile tra i truccatori?) E NOI dovremmo fare la stessa cosa..considerando che abbiamo meno mezzi e soldi...ma abbiamo una arma formidabile in più di loro...la passione per la moto (dalla Harley all'enduro alla supersportiva). Se questa passione riuscirà ad unirci in una, due, tre conferenze stampa all'anno...allora vinceremo. Le battaglie che faceva Riccardo nel 91 erano eroiche (basti pensare al fatto che non c'era internet...e se non ci fossero state quelle battaglie...chissa quali altre tasse, balzelli ed "una ognitantum" i nostri politici avrebero tirato fuori. Oggi abbiamo anche noi delle armi efficacissime (internet, facebook)...se riusciamo a fare dei numeri consistenti (anche di fronte ai giornali), unirci ed organizzare conferenze stampa (o farle organizzare ai motoclub) dovo si dice finalmente  la verità...allora gli punteremo i mass media onesti contro.  Chianciano si parlerà di questo...e di molto di più! .Per salvarci la pelle! . Lamps a tutti, Marco (dr. Jekyll).
  ----- Original Message ----- 
  From: info at motocicliste.net 
  To: Riccardo Forte ; Marco Guidarini ; andrea.trentini at unimi.it ; motocivismo at motocivismo.it ; Coordinamento nazionale Camperisti 
  Sent: Wednesday, April 28, 2010 12:41 PM
  Subject: Re: 1720


  interessante ric!

  che ne dite di preparare 2 righe di presentazione di ogni associazione, con tanto di numeri che rappresenta, per dare maggiore forza alla nostra protesta comune?



    ----- Original Message ----- 
    From: Riccardo Forte 
    To: info at motocicliste.net ; Marco Guidarini ; andrea.trentini at unimi.it ; motocivismo at motocivismo.it ; Coordinamento nazionale Camperisti 
    Sent: Wednesday, April 28, 2010 12:08 PM
    Subject: Re: 1720


    Non sempre portare anche centinaia di migliaia di persone in piazza porta i risultati sperati. A volte sì, altre no. 
    Comunque, non è che non ottenemmo nulla. Per esempio, nel 1991 facemmo due manifestazioni - una a maggio e una giugno - contro il ventilato superbollo (un milione) sulle moto sopra i 500 cc. Alla fine il governo (Andreotti) cambiò i suoi piani e si limitò ad aumentare il bollo sopra i 6 cavalli fiscali, che passò da 66.000 a 159.000 quasi ovunque. In alcune regioni - Toscana e Calabria per pirme - fu aumentato fino a circa 270mila. All'epoca le regioni potevano applicare un ricarico tra il 30 e il 110% sull'importo dell'imposta erariale, che era stata stabilita in 125mila lire. 
    Il Cm continuò ad organizzare ogni anno manifestazioni contro l'aumento del bollo, davanti al Ministero delle Finanze (V.le Europa), coinvolgendo perfino Enrico Montesano (motociclista da sempre) per avere maggior visibilità. Alla fine, nel 1997, fummo ricevuti dallo staff di Visco per discutere il piano di riforma delle tasse automobilistiche, ottenendo la riduzione del bollo per tutte le moto fino a 100 HP e l'abolizione di tutte le imposte sui passaggi di proprietà, che all'epoca erano arrivati a costare circa 700mila lire (adesso, facendo da sé, un passaggio costa meno di 100 euro).

    Riccardo Forte 
      ----- Original Message ----- 
      From: info at motocicliste.net 
      To: Riccardo Forte ; Marco Guidarini ; andrea.trentini at unimi.it ; motocivismo at motocivismo.it ; Coordinamento nazionale Camperisti 
      Sent: Wednesday, April 28, 2010 11:42 AM
      Subject: Re: 1720


      merda.... vuol dire che anche riuscire a portare mille o tremila motociclisti in piazza, di fatto, non cambia nulla?  Ma allora????????????


        ----- Original Message ----- 
        From: Riccardo Forte 
        To: info at motocicliste.net ; Marco Guidarini ; andrea.trentini at unimi.it ; motocivismo at motocivismo.it ; Coordinamento nazionale Camperisti 
        Sent: Wednesday, April 28, 2010 11:35 AM
        Subject: Re: 1720


        A proposito dell'Una Tantum (successivamente riconosciuta come anticostituzionale): me la ricordo benissimo. Contro di essa organizzammo una grande manifestazione alla quale parteciparono (secondo quanto riportato dai giornali dell'epoca) circa 3000 motociclisti. Anche se fossero stati la metà - cosa plausibile - facevano davvero impressione.
        Negli anni successivi distribuimmo centinaia di copie di un ricorso alla Corte Costituzionale nonché, nelle campagne elettorali successive, volantini con la lista dei parlamentari che avevano votato a favore di quella tassa.

        Riccardo
          ----- Original Message ----- 
          From: info at motocicliste.net 
          To: Marco Guidarini ; andrea.trentini at unimi.it ; motocivismo at motocivismo.it ; forte at cmfem.it ; Coordinamento nazionale Camperisti 
          Sent: Wednesday, April 28, 2010 11:03 AM
          Subject: Re: 1720


          concordo su tutto!
            ----- Original Message ----- 
            From: Marco Guidarini 
            To: info at motocicliste.net ; andrea.trentini at unimi.it ; motocivismo at motocivismo.it ; forte at cmfem.it ; Coordinamento nazionale Camperisti 
            Sent: Friday, April 23, 2010 7:11 PM
            Subject: [SPAM]Re: 1720


            ....Con la raccomandazione buonista: "Italiani usate tolleranza" ci hanno 
            ridotto un popolo di fessi da spremere come limoni e poi magari affettare 
            sulle strade: italiani usate tolleranza su tutte le ingiustizie sulla nostra 
            pelle...e sulle nostre tasche (Chi ricorda la una tantum retroattiva sul 
            groppone di chi aveva già comprato una moto 600 cc negli anni 90?...una 
            autentica truffa! Ma tutti hanno pagato usando tolleranza! Il bello è che 
            fanno anche gli offesi se qualcuno si indigna!
            Basta ora bisogna combattere la loro ignoranza! e la combatteremo civilmente 
            ma con determinazione, con il metodo...ora, prima che ci mettano a 90° , i 
            motociclisti devono dire basta contro i guard rail ghigliottina (di ANAS, 
            Marcegaglia, Tubosider ecc.), contro i disegni di legge assurdi e contro le 
            strade disseminate di cause di incidenti e cause di lesioni (vedi allegato). 
            Importante è anche imparare ad analizzare gli incidenti per non far vincere 
            cause alle amministrazioni quando hanno delle responsabilità! Il meeting di 
            Chianciano farà riflettere su questi punti. (vedi allegato che spiega alcune 
            responsabilità che non prendono mai!)
            ----- Original Message ----- 
            From: <info at motocicliste.net>
            To: <info at motocicliste.net>; <riccardo at stradanova.com>; 
            <info at motovacanze.it>; <andrea.trentini at unimi.it>; 
            <motocivismo at motocivismo.it>; <forte at cmfem.it>; 
            <marco.guidarini at motociclisti-incolumi.com>
            Sent: Friday, April 23, 2010 9:19 AM
            Subject: Re: 1720


            > per quanto riguarda il destinare i proventi delle sanzioni alle 
            > infrastrutture, ecco il grande provvedimento cosa dice:
            >
            > i proventi vanno destinati alla realizzazione di interventi di 
            > manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali, nonché al 
            > potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle 
            > violazioni in materia di circolazione stradale.
            > L'ente manda ogni anno al Ministero una relazione su come ha utilizzato 
            > questi soldi. Ma se non trasmette la relazione o non destina i soldi come 
            > chiesto dal provvedimento, l'anno dopo gli viene sottratto il 10% dei 
            > proventi delle multe.
            >
            > Cioe' ciccia. Prima cosa quel "nonché" non fa capire bene se l'ente, 
            > destinandoli poniamo tutti al potenziamento degli accertamenti per fare le 
            > multe, rispetta la norma. E poi, anche se non destina le multe come 
            > dovrebbe, semplicemente gli viene tolto un 10% delle future sanzioni. 
            > Quindi le nostre strade possono continuare tranquillamente ad uccidere 
            > come prima.
            >
            > Questo l'emendamento APPROVATO
            > http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=16&id=473687&idoggetto=535008
            >
            >
            >
            > 
-------------- next part --------------
An HTML attachment was scrubbed...
URL: <http://atrent.it/pipermail/motocivismo/attachments/20100429/5e23cd8d/attachment-0001.html>


More information about the motocivismo mailing list